Fusilli pomodorini ed olive


"Però, imbrogliandomi gli occhi, io ho continuato, continuo, e ahimè continuerò, a vederla bella, si, certo, la più bella di tutte, e l'unica capace di rapinarmi la ragione, il respiro, la vita, e con la meraviglia perfetta della sue imperfezioni, di riuscire a capovolgere l'universo e di farmi costantemente pregare la cortesia di un posto lassù, si, lassù all'inferno."
Pino Roveredo


Ingredienti:
- 60 gr di fusilli
- 70 gr di pomodorini datterini
- 10 olive nere snocciolate
- un pizzico di peperoncino, curry e pepe
- olio extra-vergine d'oliva

Mentre i fusilli cuociono in acqua bollente salata, tagliare a pezzettini i pomodorini e le olive.
In una padetta antiaderente, scaldare l'olio e far soffriggere i pomodorini e le olive per circa 7 minuti. Aggiungere le spezie. Scolare la pasta ed aggiungerla al sughetto.
Piatto leggere e sfizioso per l'estate ^_^

Curiosità:
Carote, pomodoro e acqua per abbronzarsi
Primi grandi caldi fuori stagione ed è già tempo di abbronzatura. Come preparare il fisico a una corretta esposizione solare. Si parte dai cibi: «Sono utili prodotti a base di antiossidanti che proteggono dai radicali liberi», suggerisce Giovanni Leone, responsabile del servizio di Fotodermatologia all’Istituto San Gallicano di Roma, «Come prodotti a base di te verde o rasveratrolo. Bisogna cominciare ad assumerli adesso e si può continuare per tutta l’estate» E poi mangiare alimenti colorati, soprattutto di colore rosso o arancione, come il pomodoro e carota.
«Premesso che esporsi in modo intelligente, negli orari giusti e proteggendosi, fa anche durare di più l’abbronzatura», precisa Susanna Scarlatti, specialista in scienza dell’alimentazione al centro diagnostico di Milano, «L’alimentazione può coadiuvare l’abbronzatura e preparare la pelle in vista dell’esposizione. Un’alimentazione leggera, fresca. aiuta con l’aumento delle temperature».
«La frutta arancione», spiega Scarlatti, «è ricca di provitamina A che viene trasformata dal nostro organismo in vitamina A, che protegge dai danni permanente della pelle e favorisce la stimolazione della malanina. Un altro elemento importante è il licopene, contenuto nel pomodoro. Infine l’acqua. Bisogna bera almeno due litri d’acqua per mantenere idratata la pelle. Evitare invece le bevande zuccherate».


Commenti

  1. Adoro i pomodori datterini sono di una dolcezza mmmmmmmmmmmmmmmmm.!Ciao e a presto!

    RispondiElimina
  2. Un sughetto estivo leggero e profumato.

    Baci Giovanna

    RispondiElimina
  3. questo lo faccio sempre con le farfalle......ottimo....che voglia....

    RispondiElimina
  4. bentornata! :)
    semplice bontà questa ricetta :P

    RispondiElimina
  5. Questa pasta è una bontà. Ciao

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari