PAGNOTTINE top-secret :-)


C'era una volta, in un castello di un paese molto molto lontano, una bellissima principessa.
Aveva i capelli lunghissimi, dorati come il grano e gli occhi grandi e profondi, blu come la notte.
Nel regno della principessa regnava la quiete e la felicità. Tutti la amavano. Ogni giorno, per i suoi sudditi, la principessa preparava le sue pagnottine speciali, per regalare sorrisi e allegria.
Ma, in una fredda notte d'inverno, l'incanto del villaggio si spezzò. I nemici attaccarono il castello e lo conquistarono. A nulla servì l'aiuto del villaggio vicino. Tutti furono catturati e rinchiusi nel castello, trasformato in prigione. La principessa fu costretta a diventare serva e cuoca dei nemici e dei poveri prigionieri. Ogni giorno, continuava lo stesso a cucinare con amore le sue pagnottine speciali per donarle in segreto a tutti i prigionieri. In particolare, le pagnottine più buone le riservava a un bellissimo cavaliere, dagli occhi verdi come il mare. Il ragazzo più dolce che la principessa avesse mai conosciuto. Così, pagnottina dopo pagnottina, i due giovani si innamorarono.
Decisero in gran segreto, di fuggire dalla prigione, per chiedere aiuto e liberare il villaggio. Così, in una notte buia, scapparono insieme. Si insediarono nel villaggio vicino, chiedendo aiuto e riuscirono a liberare il popolo della principessa dai nemici.
Il castello ritornò all'antico splendore ed incanto e la principessa sposò il giovane cavaliere.
Ebbero 13 figli, cresciuti mangiando pagnottine. :-)



Vi chiederete? E la ricetta? Top-secret! Nessuno al villaggio conosceva la ricetta delle speciali pagnottine della principessa....la preparazione era fatta in gran segreto...
La principessa insegnò l'impasto speciale solo alle proprie figlie, perchè continuassero ad allietare le giornate dei loro amati.
E così di madre in figlia la ricetta si tramandò...nei tempi dei tempi....per l'eternità.

E questa è una storia vera. Forse un po' meno fiabesca. Ma è con queste pagnottine che la mia bisnonna cecoslovacca ha conquistato il mio bisnonno italiano, durante la sua prigionia nella prima guerra mondiale. Ed è così che si sono innamorati, fuggendo insieme in Italia.
E davvero hanno avuto 13 figli! E la ricetta di queste pagnottine davvero è stata tramandata di madre in figlia. E così, io per tradizione la tramanderò, solo se avrò una bambina. :-)



Questo e il "giovane" cavaliere a cui mia mamma allieta le giornate........
Orgogliosissimo delle Pagnottine.. :-)

Commenti

  1. speriamo che avrai presto una bella bimba...scherzi a parte devono essere davvero buone!!brava buona giornata

    RispondiElimina
  2. mi hai commosso! sono belle queste storie di vita grazie per averla condivisa con noi!

    RispondiElimina
  3. @Scarlett: ma speriamo di si.. ^_^
    Buonissima giornata anche a te!!!
    @pasticciona: ma grazie a te..di aver condiviso con me questa storia...
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  4. Peccato non conoscere la ricetta, hanno un aspetto invitantissimo! Comunque ti auguro di avere presto una bella pupa!

    RispondiElimina
  5. Che bella questa storia dei tuoi nonni ! 13 figli !! devi essere orgogliosa di essere la persona che accoglie questa tradizione e la potrà trasmettere !!! Buona domenica e un abbraccione !!

    RispondiElimina
  6. sembrano davvero morbidissime, brava!

    RispondiElimina
  7. Dolcissima la storia e bellissima questa tradizione.
    Ciao e buona giornata,

    RispondiElimina
  8. Taty ma che meraviglia questa storia...... e bellissimo anche il tramandarla solo alle figlie femmine... che bello! sono splendidi! un bacione Ely

    RispondiElimina
  9. Ma che meraviglia!!! Sembra davvero una favola...Un bacione.

    RispondiElimina
  10. che storia bellissima, mi ha commossa!! E le pagnottine sembrano buonissime! :)

    RispondiElimina
  11. Wow che bella storia e che belle e buone pagnottine..beh allora speriamo che sia femmina ;-)

    RispondiElimina
  12. che belle queste storie! anche se sarebbe bello conoscere la ricetta....è più bello che restiti tutto avvolto dal mistero fiabesco...sembrano davvero buonissime :)

    RispondiElimina
  13. una bellissima storia, delle bellissime pagnottine e...speriamo che sia femmina!
    baciotti

    RispondiElimina
  14. Taty!!
    hai cambiato il look del blog! ma che bello :D
    e che storia dolce ^_^ l'ho letta con tanto piacere ^_^

    RispondiElimina
  15. E' proprio una bella storia e belle sono pure le pagnottine! Visto che puoi tramandare la ricetta solo a tua figlia,speriamo quindi che sia femmina!
    Un bacione,cara!

    Raffa

    RispondiElimina
  16. Ma che bella storia!! Peccato davvero non poter conoscere la ricetta! Sono pagnottelle magiche e piene d'amore!
    Baci baci

    RispondiElimina
  17. ..che bella storia!peccato per il lieto fine mancante per noi lettrici..in molti avremmo annotato la ricettina..ma non importa..se sono tradizioni di famiglia..vanno rispettate!

    RispondiElimina
  18. Taty, bellissima storia, un abbraccio!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  19. Una bellissima storia!! La mia nonna di fligli ne ha avuti 14!! Un abbraccio Daniela.

    RispondiElimina
  20. Ah che storia romantica, proprio d'alri tempi!
    Oggi 13 figli sarebbero il lusso più grande per quasi tutte le famiglie...per molte anche mangiare queste pagnottine...attendiamo allora l'erede per leggere la ricetta top secret ;))

    RispondiElimina
  21. Che bella fiaba!!!!Ma una pagnotella si può avere???
    Buona domenica
    Angelica

    RispondiElimina
  22. Che storia romantica!!!Ti auguro proprio di avere una bimba perchè la tradizione continui!!!

    RispondiElimina
  23. che meraviglia!!!questa si che è una goduria!

    RispondiElimina
  24. Stanotte sognerò principe e principessa e piangerò per non aver assaggiato queste invitanti pagnottine! Cerca di fare una bimbetta in fretta, così magari ti scapperà la ricetta...
    Buona giornata

    RispondiElimina
  25. La storia è molto bella peccato non poter conoscere la ricetta :-D sembrano davvero buone!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari