Vacanze Sarde - Spaghetti al cartoccio -



"Sì, letteralmente impazzire di desiderio.
Abbiamo solo una vaga idea di cosa sia il desiderio, il desiderio vero, quello che ti ipnotizza, che s'impossessa di tutta la tua anima, la circuisce da ogni lato, tanto che diventi matto, indemoniato, pronto a tutto per una misera briciola, per una goccia di ciò che cuoce lì dentro sotto le tue narici soggiogate da un profumo satanico!" ("Estasi Culinarie", Muriel Barbery)

Questo piatto non l'ho cucinato...ma assaporato con gusto..
Pochi giorni fa, in una fresca serata al mare..
Una degustazione vorace, un atto di piacere indescrivibile..
un bicchiere di vino bianco secco, bello ghiacciato..
Il mio uomo per condividere quest'estasi culinaria..
Indissolubili ricordi di un'effimera vacanza sarda.

La ricetta rimane purtroppo segreto dello chef del Ristorante "Il Corallo" -Cala Liberotto-
Ma anche questo..ha il suo fascino..

Commenti

  1. Taty, hai fatto bene a goderti questo piatto senza cucinarlo, penso che sia stato ancora più buono ;)
    Mi piace il tuo blog, penso che verrò a trovarti spesso, quando vuoi vieni a salutarmi anche tu ;)

    RispondiElimina
  2. Ah ah il profumo satanico! e ti credo che l'hai assaporato con gusto, solo a guardarlo fa venire l'acquolina. Ciao

    RispondiElimina
  3. Eh si..piatto che mi sono goduta a pieno!!!
    :)

    RispondiElimina
  4. ma che piacere vedere questo bel piatto molto appetitoso e invitante.che spettacolo!!!complimenti

    RispondiElimina
  5. Bellissimo piatto..io adoro il pesce, complimenti per il blog!

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari