Involtini di Verza


Oggi, alle 18:31 si verificherà l’equinozio di primavera.
In questo giorno il sole sorge esattamente ad est e tramonta ad ovest.
Finelmente è primavera!
Per affrontare la bella stagione al meglio, è utile cibarsi in maniera depurativa, liberando l'organismo da tutte le tossine accumulate nel grigiore invernale!
Utilissimo per raggiungere questo obiettivo è il cavolo verza, considerato proprio una pianta medicinale!!!
Innumerevoli infatti sono le sue virtù: ha un contenuto vitaminico e minerale molto alto, in grado di contrastare anemia, astenia e infiammazioni respiratorie.
E' inoltre importante il suo uso in caso di insufficienza epatica ed ulcera, perché rinforza la mucosa dello stomaco, proteggendola dagli attacchi degli acidi.

Ingredienti:

- 4 foglie di cavolo verza
- 4 fette di prosciutto cotto
- Mozzarella a dadini
- Raspadura (formaggio ottenuto con la raschiatura in scaglie di un formaggio grana giovane, fatta con un apposito coltellone piatto. E’ uno dei simboli gastronomici della provincia di Lodi)

Scottare in acqua bollente le foglie di cavolo per 5 minuti.
Scolarle bene e distenderle. Procedere con la farcitura, adagiando una fetta di prosciutto cotto all'interno della foglia e riempiendola con i dadini di mozzarella. Avvolgere la foglia su sé stessa formando un involtino, aiutandosi con degli stecchini per chiuderla.
Adagiare gli involtini, in una teglia rivestita con carta da forno. Ricoprire gli involtini con i restanti dadini di mozzarella e la raspadura lodigiana. Infornare per 20 minuti a 200°C.


Curiosità:
Segreto di bellezza: pestare alcune foglie di verza e raccogliere il succo che ne fuoriesce su di una garza. Applicare tale garza sul viso per 30 minuti.
Risultato: pelle di velluto, grazie all'effetto tonificante, rivitalizzante e disintossicante di questa meravigliosa verdura!

Commenti

Post più popolari